Su internet “esiste già tutto”, qualsiasi idea possa balenarti in testa, nel 99,9 % di casi, da qualche parte nel mondo, qualcuno l’ha già pensata e, molto probabilmente anche realizzata, o perloméno ci ha provato.

“Perché non facciamo un sito che … ”

Sicuramente nel corso degli anni a qualcuno sarà già venuto in mente, nell’enorme calderone delle idee di business online, di sviluppare un sito dedicato a tutti i mercatini rionali d’Italia; ed in effetti esistono svariati tentativi, ed è questo che sono, tentativi, visto il successo riscosso, principalmente a causa del target estremamente ostico a cui si rivolgono. Molti di questi tentativi sono finiti per declinare sulla più generalizzata e facile fetta di mercato da raggiungere, degli eventi e sagre.

Social, “asso piglia tutto”

I social poi hanno fatto razzia, in primis ovviamente Facebook, anche di questa idea di business, oltre che di numerose altre, di centralizzare in un unico luogo eventi e manifestazioni, grazie alle loro funzionalità di pubblicazione per l’appunto di eventi.

MercatoFACILE(com)

Il sito www.mercatofacile.com invece rimane in linea con l’idea iniziale e col nome che riporta sul proprio dominio, “mercato”. Certo, per analogia di forma, anche una sagra, manifestazione, fiera, festa e via dicendo, può essere assimilata ad un mercato rionale, e quindi inserita sul sito. Resta comunque un punto fermo il target principale a cui è dedicato, i mercati rionali. Riguardo invece alla seconda parola che ne costituisce il nome, “facile”, questo solo il tempo potrà dire se riuscirà a mantenere fede alla promessa, di certo lo sviluppo del progetto ce la mette tutta per far sì che possa definirsi tale, grazie ad una enorme quantità di tempo profuso al raggiungimento di tale obiettivo e a strumenti che gli utenti possono utilizzare per contribuire a migliorarne le caratteristiche e funzionalità.

In cosa consiste esattamente?

Lo stesso nome di dominio “mercatofacile.com”, dovrebbe essere già di per sé abbastanza esplicativo, senza nessuna pretesa impossibile di voler spiegare con un paio di parole, l’enorme quantità di funzionalità che in futuro sarà in grado di offrire. Certo si potrebbe contestare il significato della parola “mercato”, che potrebbe benissimo indicare i mercati finanziari, ma al contrario dell’annoso dilemma della ormai ultra citata gallina e relativo uovo, è più che ovvio chi sia nato prima frà un mercato rionale e un mercato finanziario.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *